Sperimentare per educare alle materie STEM

Presente su piattaforma ministeriale S.O.F.I.A. con ID 40958. Come iscriverti su S.O.F.I.A.

Esonero Ministeriale concesso. De Agostini Scuola è un Ente Formatore accreditato per la formazione del personale della Scuola ai sensi della Direttiva Ministeriale n. 90/2003-Prot. n. A00DGPER.6979. Al termine dell'incontro verrà rilasciato l'attestato di partecipazione.

COMUNICAZIONE

A seguito dei provvedimenti presi dalle autorità competenti, al fine di prevenire il diffondersi del Coronavirus, ti comunichiamo che abbiamo deciso di sospendere la data del ciclo di convegni Matematica e Scienze Live prevista il 10 marzo nella città di Torino.
A fronte di nuove disposizioni e in ragione di come evolverà l’emergenza, provvederemo a fornirti puntuali indicazioni sulle modalità di riprogrammazione di questa iniziativa formativa.

Parleremo di

COMPETENZE MATEMATICHE  -  CITTADINANZA SCIENTIFICA  -  INTERDISCIPLINARIETÀ 
ROBOTICA  -  CODING  -  FAKE NEWS  -  AGENDA 2030
GAMIFICATION  -  SOSTENIBILITÀ  -  DIDATTICA INNOVATIVA

Destinatari

Questo evento non è compatibile con il grado scolastico che hai indicato nel tuo profilo personalePrima di procedere all'iscrizione aggiorna le tue scuole in Area Personale

Docenti di matematica e scienze della scuola Secondaria di Primo Grado

Info utili

L'iniziativa formativa sarà pubblicata sulla piattaforma ministeriale S.O.F.I.A. una settimana prima della data dell'evento.
Pochi giorni prima del convegno riceverai una mail con l'ID dell'evento e tutte le indicazioni per iscriverti.

Programma

8:30 - 9:45

WELCOME COFFEE E REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

09:45 - 09:55

SALUTI ISTITUZIONALI

09:55 - 10:15

MEMEMATICA – DIALOGO TRA UN MATEMATICO E UN ASTROFISICO
Luca Balletti

Matematico, si occupa di divulgazione scientifica e progettazione di attività didattica informale per l'Unità Comunicazione e relazioni con il Pubblico del Cnr

Luca Perri

Dottore di ricerca in Fisica e Astrofisica dell’Università dell’Insubria e dell’Osservatorio di Milano Brera. Si occupa di divulgazione a livello nazionale. Scrive e conduce rubriche e programmi a carattere scientifico all’interno di programmi Rai. E’ autore di testi scolastici Garzanti Scuola e formatore per DeA Scuola.

Come comunicano le nuove generazioni? Attraverso emoticons, meme e gif animate. Ma cosa hanno in comune con la matematica? Possono passare da strumento di distrazione di massa a strumento didattico? Scopriamo insieme come sfruttare il rapporto che i giovani hanno con le immagini digitali per insegnare matematica.

10:15 - 11:00

COSTRUIRE COMPETENZE MATEMATICHE: OSTACOLI E STRATEGIE
Rosetta Zan

Già docente di Didattica della matematica presso l’Università di Pisa. esperta di processi di insegnamento e apprendimento della matematica, con particolare attenzione alle difficoltà degli allievi, al problem solving, alla formazione insegnanti.

Uno degli aspetti più innovativi delle Indicazioni Nazionali per il primo ciclo è l’enfasi sulle competenze. Manca però nella scuola una tradizione cui far riferimento per lo sviluppo delle competenze e in mancanza di pratiche consolidate spesso non è facile individuare strategie didattiche efficaci o addirittura comprendere a fondo la portata innovativa del concetto stesso di competenza. Una riflessione su questi aspetti porta a riconoscere che alcune pratiche molto diffuse possono addirittura costituire dei veri e propri ostacoli a una didattica per competenze e a individuare d’altro canto alcune strategie didattiche efficaci.

11:00 - 11:40

COME SVILUPPARE ROBOT CAPACI DI INTERAGIRE CON NOI: DALLA MATEMATICA ALLE SCIENZE COGNITIVE
Alessandra Sciutti

Nata nel 1982 e ha ricevuto il dottorato in Tecnologie Umanoidi dall’Università di Genova nel 2010. Dal 2010 al 2014 ha lavorato come Post Doc presso l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) sui temi del controllo motorio, integrazione sensoriale e sensorimotoria e interazione uomo-robot e dal 2014 al 2018 è stata responsabile del Laboratorio di Robotica Cognitiva e Interazione presso il  Dipartimento di Robotica e Scienze Cognitive e del Cervello di IIT.  Dopo due periodi di ricerca all’estero, presso il Robotics Lab del Rehabilitation Institute of Chicago e presso l’Emergent Robotics Laboratory  dell’Osaka University, ha partecipato alla coordinazione del progetto europeo EU FP7 IRSES CODEFROR sui temi dello Sviluppo Cognitivo, dell’Interazione amichevole tra Uomini e Umanoidi e della Riabilitazione. Dopo aver lavorato come Ricercatrice presso il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi dell’Università di Genova è ora ricercatrice tenure-track presso l’Istituto Italiano di Tecnologia dove coordina il progetto Europeo ERC wHiSPER (https://www.whisperproject.<wbr></wbr>eu/) e l’unita’ CONTACT – Cognitive Architecture for Collaborative Technologies (https://www.iit.it/it/<wbr></wbr>research/lines/contact). Lo scopo scientifico della sua ricerca è studiare i meccanismi sensoriali e motori alla base della comprensione reciproca nell’interazione umana, con l’obiettivo tecnologico di progettare robot in grado di interagire in modo naturale con i loro partner umani.

Lo sviluppo recente della robotica ha portato alla creazione di robot sempre più avanzati, con corpi e abilità di movimento sempre più simili a noi. Questo spesso induce ad aspettarsi che anche la loro capacità di collaborare sia simile a quella di un essere umano. Al contrario, nei robot di oggi mancano ancora molte delle abilità sociali che per noi sono scontate fin dall’infanzia, come l’intuire il non detto, il comprendere da un’occhiata o un gesto lo stato d’animo dell’altro o la capacità di adattarsi alle azioni di chi ci è accanto. E’ cruciale per il futuro dell’interazione uomo-robot che i robot diventino davvero più “umani”. A questo scopo è importante che diverse discipline entrino in contatto. Un ruolo importante è svolto dalla matematica, per sviluppare nuovi algoritmi di apprendimento e adattamento in grado di supportare l’intelligenza del robot. L’interazione tra matematica, neuroscienze e scienze sociali è significativa per modellare i meccanismi alla base dell’interazione sociale e poterli riprodurre almeno in parte sulle piattaforme robotiche.

11:40 - 12:20

EMERGENZA CLIMA, COSA DICE LA SCIENZA
Serena Giacomin

Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia, docente e divulgatrice scientifica, meteorologa e climatologa Meteo Expert, presidente dell’Italian Climate Network, il movimento italiano per il clima.

Milioni di dati, centinaia di migliaia di pubblicazioni scientifiche e sempre più strumenti di analisi permettono di completare il quadro del cambiamento climatico in atto. Ormai non si parla più di scenari futuri, ma di emergenza attuale: gli effetti - come la fusione dei ghiacci e l’aumento dei fenomeni meteo estremi - sono già manifesti e comprendere le cause del riscaldamento globale è il primo passo necessario verso le soluzioni da intraprendere. Un futuro sostenibile è possibile, imparando a utilizzare la scienza come strumento decisionale e seguendo gli obiettivi dell’Agenda 2030, per garantire alle giovani generazione un Pianeta ospitale e generoso.

12:20 - 12:35

FACILITARE L’ALFABETIZZAZIONE DIGITALE E SVILUPPARE LA CREATIVITÀ CON GOOGLE FOR EDUCATION

12:35 - 13:30

LUNCH A BUFFET

13:30 - 15:00

WORKSHOP - PRIMA SESSIONE

15:00 - 16:30

WORKSHOP - SECONDA SESSIONE

16:30

TERMINE LAVORI

Workshop

Prima sessione

Come affrontare il cambiamento climatico

Secondaria di I grado

Il cambiamento climatico è un problema complesso, non solo perchè è difficile comprendere un fenomeno che spesso si manifesta lentamente e lontano da noi, ma anche perchè è faticoso immaginare una soluzione praticabile. Abbandonando scetticismo e cattive abitudini, il clima che cambia va affrontato ogni giorno, a partire dalla nostra quotidianità e dalla scuola. L'ambiente e le risorse possono tornare al centro della nostra attenzione con semplici attività pratiche, capaci di trasformare i dati scientifici in reazioni positive per un futuro migliore.

Serena Giacomin


I perché della matematica - Motivare e dimostrare al tempo del prêt-à-porter

Secondaria di I grado

Gli studenti ci chiedono procedimenti "pronti da indossare" da applicare per risolvere gli esercizi, possibilmente in modo semplice e corretto. La matematica richiede però di mettersi in discussione, chiedersi il perchè delle cose, acquisire un atteggiamento positivamente critico nei confronti del mondo che ci circonda. Come fare a incuriosire e motivare i ragazzi della scuola secondaria di primo grado? E soprattutto, come educare gli studenti alla dimostrazione dei concetti, riconoscendo che in matematica niente è affermato per caso?

Luigi Ferrando


PLAY4MATH 2: quattro nuovi giochi da portare in classe!

Secondaria di I grado

Condividiamo esperienze ludico-didattiche facilmente replicabili e utilizzabili nelle classi come leva motivazionale nell'insegnamento della matematica. Lo strumento ludico permette, da un lato, di combattere l'atteggiamento passivo di quegli studenti convinti che la matematica si impari per contemplazione e, dall'altro, di sdrammatizzare questa materia agli occhi di quegli studenti che invece ritengono di "non essere portati" per la matematica.

Paola Morando


Robotica e coding al servizio della matematica e delle scienze

Secondaria di I grado

Workshop dedicato al mondo della robotica educativa per sviluppare attività in modalità di laboratorio/azione connesse ad alcuni tra gli argomenti più comuni dei corsi di matematica e scienze delle scuole secondarie di primo grado. L'ambiente di programmazione utilizzato è derivato da Scratch e, quindi, di facile utilizzo per i gli studenti.

Massimo Bubani


Seconda sessione

APPROCCIO KNOW HOW… Didattica delle scienze tra sapere e fare

Secondaria di I grado

Insegnare le scienze offre ai docenti una carta in più da giocare rispetto ai colleghi delle altre discipline, la più preziosa: quella del metodo scientifico. Più importante della singola conoscenza è certamente la modalità di acquisizione della conoscenza stessa... know... how, appunto! Nel workshop, gli insegnanti verranno guidati a una didattica laboratoriale usando materiali semplici, insoliti, quotidiani, divertenti per portare gli alunni a una comprensione profonda che va ben oltre la singola conoscenza.

Michele Marcaccio


Matematica e realtà

Secondaria di I grado

La matematica è dappertutto; la matematica è inutile; la matematica è il linguaggio del mondo tecnologico; la matematica è astratta; la matematica è schematica; la matematica è creatività. Come possono coesistere visioni così differenti di questa materia? Il workshop interattivo proverà ad approfondire lo stretto legame tra matematica e realtà, con l'obiettivo di fornire alcuni strumenti per sfatare luoghi comuni sulla matematica.

Luca Balletti


Scienze Live: curiosità scientifiche, esperimenti, metodo scientifico

Secondaria di I grado

Partiamo da curiosità scientifiche, con il linguaggio utilizzato dagli studenti per coinvolgerli e motivarli allo studio delle scienze. Metodo scientifico, esperimenti, gioco, fake news sono gli ingredienti per poter sperimentare l'importanza della scienza, connettere le attività quotidiane con le scoperte scientifiche, stimolare la curiosità e imparare ad utilizzare il metodo scientifico e le fonti.

Luca Perri


Strategie e pratiche didattiche per lo sviluppo di competenze matematiche

Secondaria di I grado

Attraverso attività da affrontare a gruppi, i docenti potranno confrontare e discutere alcune pratiche didattiche dal punto di vista delle loro potenzialità e limiti per lo sviluppo di competenze matematiche.

Rosetta Zan


I relatori

Luca Perri

Luca Perri

Dottore di ricerca in Fisica e Astrofisica dell’Università dell’Insubria e dell’Osservatorio di Milano Brera. Si occupa di divulgazione a livello nazionale. Scrive e conduce rubriche e programmi a carattere scientifico all’interno di programmi Rai. E’ autore di testi scolastici Garzanti Scuola e formatore per DeA Scuola.

Rosetta Zan

Rosetta Zan

Già docente di Didattica della matematica presso l’Università di Pisa. esperta di processi di insegnamento e apprendimento della matematica, con particolare attenzione alle difficoltà degli allievi, al problem solving, alla formazione insegnanti.

Serena Giacomin

Serena Giacomin

Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia, docente e divulgatrice scientifica, meteorologa e climatologa Meteo Expert, presidente dell’Italian Climate Network, il movimento italiano per il clima.

Luca Balletti

Luca Balletti

Matematico, si occupa di divulgazione scientifica e progettazione di attività didattica informale per l'Unità Comunicazione e relazioni con il Pubblico del Cnr

Alessandra Sciutti

Alessandra Sciutti

Nata nel 1982 e ha ricevuto il dottorato in Tecnologie Umanoidi dall’Università di Genova nel 2010. Dal 2010 al 2014 ha lavorato come Post Doc presso l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) sui temi del controllo motorio, integrazione sensoriale e sensorimotoria e interazione uomo-robot e dal 2014 al 2018 è stata responsabile del Laboratorio di Robotica Cognitiva e Interazione presso il  Dipartimento di Robotica e Scienze Cognitive e del Cervello di IIT.  Dopo due periodi di ricerca all’estero, presso il Robotics Lab del Rehabilitation Institute of Chicago e presso l’Emergent Robotics Laboratory  dell’Osaka University, ha partecipato alla coordinazione del progetto europeo EU FP7 IRSES CODEFROR sui temi dello Sviluppo Cognitivo, dell’Interazione amichevole tra Uomini e Umanoidi e della Riabilitazione. Dopo aver lavorato come Ricercatrice presso il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi dell’Università di Genova è ora ricercatrice tenure-track presso l’Istituto Italiano di Tecnologia dove coordina il progetto Europeo ERC wHiSPER (https://www.whisperproject.<wbr></wbr>eu/) e l’unita’ CONTACT – Cognitive Architecture for Collaborative Technologies (https://www.iit.it/it/<wbr></wbr>research/lines/contact). Lo scopo scientifico della sua ricerca è studiare i meccanismi sensoriali e motori alla base della comprensione reciproca nell’interazione umana, con l’obiettivo tecnologico di progettare robot in grado di interagire in modo naturale con i loro partner umani.

Massimo Bubani

Massimo Bubani

Docente di matematica e scienze nella scuola secondaria di primo grado, autore di testi scolastici per Garzanti scuola.

Luigi Ferrando

Luigi Ferrando

Laureato in Fisica, insegna nella scuola secondaria di primo grado dal 2001. È stato coautore dell'opera "Il libro della natura" di Garzanti scuola. Ha fatto parte del gruppo di autori del Sistema di Valutazione Nazionale - per l'elaborazione dei test Invalsi - dal 2009 al 2012. Già autore, insieme a Leonardo Sasso, di “Al quadrato”, il corso di matematica, Petrini. Con Leonardo Sasso è co-autore di "Supermath", il nuovo corso di matematica per la scuola secondaria di primo grado, Petrini 2020.

Paola Morando

Paola Morando

Docente di Matematica presso l’Università degli Studi di Milano e ideatrice del gioco didattico Play4Math per DeAgostini Scuola.

Michele Marcaccio

Michele Marcaccio

Docente di Matematica e Scienze presso l’I.C. di Trescore Balneario (BG). Docente di Didattica della Biologia e della Chimica presso la Libera Università di Bolzano. Autore di testi scientifici per la scuola secondaria di primo grado. Formatore. Responsabile operativo e di progetto di laboratori legati al festival Bergamoscienza.

In collaborazione con