Insegnare lingue straniere ad alunni con BES/DSA

Come impostare la didattica delle lingue straniere in classi con alunni BES/DSA

L’obiettivo di questo percorso di formazione è fornire agli insegnanti di lingue straniere alcuni strumenti per poter capire cosa fare quando hanno in classe un alunno con BES/DSA. Per arrivare a questo, è fondamentale comprendere l’origine della criticità nell’apprendimento delle lingue straniere per gli studenti con bisogni linguistici specifici e padroneggiare concetti essenziali come quello dell’accessibilità glottodidattica da tradurre in interventi, strategie e strumenti che mirino al benessere scolastico e al successo formativo.

Obiettivi

  • Fornire agli insegnanti le chiavi di lettura riguardo alle criticità nell’apprendimento delle lingue straniere moderne negli studenti con BES/DSA
  • Mettere gli insegnanti nella condizione di adottare strumenti, misure, procedure di verifica e criteri di valutazione aderenti e accessibili ai profili linguisti degli studenti con BES/DSA

Destinatari

Docenti di lingue straniere (inglese, francese, spagnolo) nella scuola secondaria di I e II grado

Relatrice

Valentina Miniati

Valentina Miniati

Docente di Lingua Inglese presso la Sapienza, Università di Roma. Formatrice esperta nella didattica inclusiva delle lingue straniere. Responsabile Didattico presso doposcuola e corsi Trinity specializzati per studenti con BES/DSA. Tutor Didattico Specializzato per studenti con BES/DSA e DA.

Programma

Prima sessione in presenza

  • Differenza fra esonero e dispensa
  • Il PDP: elementi specifici da inserire per le lingue straniere

Seconda sessione in presenza

  • Esempi di strategie didattiche metodologiche adeguate
  • Esempi di verifiche
  • Modalità di valutazione

In collaborazione con