Il gioco matematico può rappresentare un potente alleato del docente come leva motivazionale all’apprendimento. Integrato nella programmazione didattica, permette di creare situazioni di apprendimento significative. Stimola il coinvolgimento diretto degli allievi e attiva reali processi matematici. Il contesto di apprendimento informale crea condizioni favorevoli per mettere a fuoco concetti, sviluppare discussioni e consolidare e verificare competenze.

Destinatari

Questo evento non è compatibile con il grado scolastico che hai indicato nel tuo profilo personalePrima di procedere all'iscrizione aggiorna le tue scuole in Area Personale

Docenti della scuola Primaria

Formatore

Giorgio Bolondi

Giorgio Bolondi

Docente di Didattica della matematica presso la Libera Università di Bolzano e il suo team di collaboratori e ricercatori di ForMath Project. Collabora con INVALSI per la costruzione delle prove di matematica.