Robotica educativa

Programmare robot con mBlock, un ambiente visuale derivato da Scratch

I robot sono oggi sempre più presenti nella nostra società. Uscita dalla fantascienza e dai centri di ricerca, vengono ormai ampiamente utilizzati in molti settori dell'industria e dei servizi. Le idee di Leonardo Da Vinci (il suo automa cavaliere rimase solo a livello di disegno) si sono recentemente concretizzate sotto forma di macchine computerizzate concepite in maniera tale da poter essere programmate per compiere, con un certo grado di autonomia, azioni fisiche.

Che cosa comporterà tutto ciò? Robot fisici e non fisici, ma comunque "pensanti". Quali problemi etici ci pone l'uso dell'intelligenza artificiale? Una visione storico-sociale: le prospettive della robotica in rapporto alle rivoluzioni industriali passate. Per un apprendimento efficace dei primi elementi di robotica è consigliabile non limitarsi solo alla teoria; verrà quindi utilizzato un approccio sperimentale che semplifica e rafforza la comprensione di concetti fondamentali quali sensori, attuatori, controllo e retroazione. A questo scopo utilizziamo gli mBot, dei piccoli robot didattici; essi sono facilmente programmabili grazie a mBlock, un ambiente grafico derivato da Scratch.

Obiettivi

  • Capire i concetti principali della robotica
  • Imparare le basi della programmazione di un robot tramite un ambiente visuale 
  • Capire i limiti dei sistemi di controllo: anello aperto, retroazione, ritardo di risposta
  • Conoscere i sensori principali e le possibili espansioni di un robot

Destinatari

Docenti della scuola superiore di I grado

Relatore

Andrea Ferraresso

Andrea Ferraresso

Consulente informatico, fondatore CoderDojo Fossò-Venezia, formatore sui temi del digitale, autore di un nuovo corso di tecnologia DeAgostini Scuola

Programma

Prima sessione in presenza 

  • Breve storia della robotica: degli automi meccanici ai giorni nostri
  • Caratteristiche e componenti principali di un robot

Seconda sessione in presenza (laboratorio)

  • Gli mBot e l'ambiente di sviluppo mBlock
  • Controllo da computer e controllo autonomo