La riforma degli istituti professionali

Non sempre l’obbligatorietà di una riforma coincide con la sua messa in atto, le motivazioni sono molteplici, cominciare ad affrontarle per grado può rappresentare una soluzione. Fornire strumenti operativi a chi la deve affrontare è un primo passo, realizzarla è il secondo, migliorarla è uno dei successivi.

Obiettivi

  • Fornire strumenti operativi funzionali all’implementazione dei nuovi percorsi
  • Ricercare soluzioni pratiche attraverso il confronto e la condivisione delle problematiche riscontrate

Destinatari

Questo evento non è compatibile con il grado scolastico che hai indicato nel tuo profilo personalePrima di procedere all'iscrizione aggiorna le tue scuole in Area Personale

Docenti della scuola secondaria di II grado e istituti professionali

Relatori

Anna Guglielmetti

Anna Guglielmetti

Ingegnere elettronico e docente asse scientifico, tecnologico e professionale nella scuola secondaria di secondo grado, dal 2017 Referente scuola-lavoro-territorio presso l'Ufficio Scolastico di Ferrara,, dal 2013 Referente d'istituto per le attività afferenti al rilascio della Qualifica Regionale leFP e coordinatore del personale specializzato per la formazione degli studenti.

Dario Eugenio Nicoli

Dario Eugenio Nicoli

Docente incaricato di Sociologia economica, dell'organizzazione e del lavoro presso l'Università Cattolica di Brescia, facoltà di Scienze della formazione. Esperto di mutamento sociale in tema di sistemi formativi, lavoro e giovani, svolge attività di ricerca, consulenza e formazione per regioni, enti e scuole in tutta Italia, in Europa e nel mondo (Cina, Egitto). Ha al suo attivo numerose pubblicazioni sui temi evidenziati.

Programma

  • Dalle linee guida alla progettazione del modulo formativo
  • Progettare l’UdA interdisciplinare, l’UdA per asse, l’UdA individuale: differenze a confronto
  • L’UdA e il compito di realtà: differenze?
  • Progettazione del modulo formativo: i passi concreti da affrontare
  • L’UdA e il compito di realtà: realizzazione e valutazione

Durata

3 ore in presenza

Possibilità di organizzare il seminario in forma mista con una durata totale di 4 ore di cui 1 ora online