La bellezza della matematica

Ispirare la fantasia degli studenti con lezioni che aiutano a interpretare la realtà e a mettere in risalto il perché delle cose

La matematica, anche a causa dei tanti esercizi ripetitivi e astratti che spesso propone, può apparire noiosa e lontana dalla vita reale. Invece è una delle più grandi conquiste del pensiero umano: fatta di idee e concetti che permettono di interpretare la realtà. Per coinvolgere gli studenti, aiutandoli a sviluppare il pensiero matematico, è utile:

  • aprire finestre sul mondo (anche trattando concetti semplici) in modo da ispirare la fantasia e stimolare la curiosità;
  • mettere in risalto il perché delle cose, unendo concetti apparentemente lontani ed evidenziando i collegamenti tra matematica e scienze.

Obiettivi

  • Facilitare la visione d’insieme di concetti matematici che possono apparire distanti
  • Far percepire la potenza interpretativa della matematica, attraverso i suoi collegamenti con la realtà e con le scienze
  • Ispirare gli studenti con la bellezza della matematica, per favorire le vocazioni scientifiche

Destinatari

Docenti della scuola secondaria di I grado

Relatore

Roberto Vanzetto

Roberto Vanzetto

Fisico e dottore di ricerca in Scienze e Tecnologie Spaziali, è stato insegnante di Matematica e Scienze. Publisher in De Agostini Scuola, è esperto di editoria scolastica e di divulgazione scientifica. Da oltre vent’anni collabora con il CICAP per promuovere uno spirito critico e razionale contro la superstizione e la pseudoscienza.

Programma

Prima sessione in presenza

  • Le somme: il numero di Fibonacci e la natura matematica
  • Le moltiplicazioni: i numeri fattoriali e la classe che sta in silenzio
  • Media aritmetica: i voti a scuola, storia di un’ingiustizia matematica
  • Le potenze: batteri e antenati, dove l’intuito fallisce la matematica ci sorprende
  • Verso l’infinito e oltre: c’è posto per tutti nell’Hotel Hilbert?
  • Le coordinate cartesiane: come scovare un serial killer?

Seconda sessione in presenza (attività)

  • Testa o croce? La nostra difficile comprensione del caso
  • I logaritmi dentro di noi: una previsione da veggenti

Durata

3 ore in presenza

Possibilità di organizzare il seminario in forma mista con una durata totale di 4 ore di cui 1 ora online