Turismo a scuola e Agenda 2030

Come viaggiare in modo sostenibile e responsabile

Il turismo è in costante crescita da decenni. L’organizzazione internazionale del turismo (WTO) calcola che i turisti internazionali, cioè quelli che hanno fatto un viaggio fuori dal proprio Paese, nel 2017 sono stati oltre 1 miliardo e 300 milioni (il 7% in più del 2016). Nel 2018 la stima è di una ulteriore crescita. In molti scommettono sul futuro del turismo come strumento di sviluppo, occupazione e valorizzazione delle bellezze artistiche, culturali e naturalistiche del mondo. Non è un caso che si parli di turismo in ben tre Obiettivi disviluppo sostenibile, soprattutto nella sua forma più inclusiva, rispettosa, ecologica e consapevole. Come tutti i settori economici anche il turismo deve ripensare se stesso, i propri impatti sull’ambiente, la cultura e l’economia dei luoghi. Questo significa anche informare turisti e viaggiatori in modo che siano più responsabili e consapevoli, a partire dalla scuola.

Obiettivi

  • Sapere quali sono i numeri e gli impatti del turismo di massa e altre forme di turismo
  • Saper costruire, implementare e valutare percorsi di turismo sostenibile a scuola

Destinatari

Docenti di Geografia economica della scuola secondaria di II grado

Relatore

Giordano Golinelli

Giordano Golinelli

Autore per De Agostini dei “Laboratori di cittadinanza attiva per i giovani del XXI secolo“. Ha partecipato per diversi anni, come delegato e formatore, alle attività dell’Associazione Italiana Turismo Responsabile. È amministratore delegato di Step4, impresa sociale specializzata in progetti di educazione alla cittadinanza globale.

Programma

Prima sessione in presenza

  • Il turismo nel mondo e i suoi impatti economici, sociali e ambientali
  • Il turismo responsabile e sostenibile nell’Agenda 2030

Seconda sessione in presenza (laboratorio)

  • Idee e strumenti per trattare il turismo sostenibile in classe
  • Esperienze di turismo (scolastico) secondo principi di sostenibilità 

Durata

3 ore in presenza

Possibilità di organizzare il seminario in forma mista con una durata totale di 4 ore di cui 1 ora online