Ripensare gli ambienti di apprendimento per una didattica digitale integrata

La ripartenza della scuola a settembre 2020 comporta un ripensamento del modello organizzativo scolastico, la cui rigidità e i cui limiti sono emersi con ancor più evidenza nel corso della pandemia. Da variabile assegnata, spesso considerata immutabile e autoconsistente, il modello organizzativo della scuola richiede di essere assunto come variabile indipendente, oggetto di progettazione intenzionale e consapevole in relazione ai traguardi di apprendimentoche si intendono perseguire. Ciò richiede di intervenire sulle sue componenti chiave - la gestione degli spazi, l’organizzazione dei tempi, i raggruppamenti degli allievi, l’impiego della risorsa docente - e sulle loro reciproche relazioni, per individuare soluzioni organizzative sostenibili e rispondenti alle esigenze formative e di sicurezza della scuola.

Destinatari

Questo evento non è compatibile con il grado scolastico che hai indicato nel tuo profilo personalePrima di procedere all'iscrizione aggiorna le tue scuole in Area Personale

Dirigenti scolastici, figure di staff, docenti

Relatori

Alessandra Rucci

Alessandra Rucci

Dirige l'I.I.S. Savoia Benincasa di Ancona, una delle scuole fondatrici del movimento Avanguardie Educative guidato da INDIRE. Progettista e formatrice esperta nel campo della didattica digitale.

Mario Castoldi

Mario Castoldi

Docente di Didattica Generale e Pedagogia Speciale all’Università di Torino e responsabile scientifico di DeA Formazione.  

Contenuti

  • Qualità dell’ambiente di apprendimento e modello organizzativo scolastico: come progettare la didattica digitale integrata
  • Ripensare gli spazi di apprendimento: arredi, setting fisico, aula distribuita (aula, esterno, spazio digitale)
  • Ripensare i tempi di apprendimento: frequenza a turni, articolazione modulare, anche di sabato/estensione dei tempi
  • Ripensare il rapporto scuola-extrascuola: costruire alleanze educative tra scuole e territorio con stakeholders, patto educativo con le famiglie, service learning, PCTO
  • Ripensare il gruppo classe: gruppi classe suddivisi in gruppi di apprendimento